Home > Seconda guerra mondiale > 1943
Sapere Sapere
cronologia


i temi chiave


storia e cinema


per approfondire







Shopping
notebook 81x55 Notebook mini o grande?
Contro il carovita risparmia tempo e denaro: confronta tutti i prezzi e acquista in pochi click!


1943

1943
foto: Lo sbarco degli Alleati in Sicilia
Il 1943 segna un'importante svolta per il conflitto. L'Italia vede lo sbarco degli Alleati in Sicilia e la caduta del fascismo. Mussolini dà vita alla Repubblica di Salò, mentre nel Meridione opera il governo Badoglio. In ottobre l'Italia dichiara guerra alla Germania.


1943
2 gennaio
Le truppe tedesche capitolano a Stalingrado e a Voronez. L'offensiva sovietica procede su tutti i settori del fronte, liberando successivamente quasi tutte le zone occupate dall'esercito tedesco.
16-29 marzo
Gli Alleati conquistano l'Africa settentrionale; le truppe italo-tedesche si ritirano.
12-13 maggio
Resa di tutte le forze italo-tedesche in Africa.
9-10 luglio
Sbarco degli Alleati in Sicilia, tra Licata ed Augusta.  Occupazione di Siracusa.
Luglio - Agosto
Arrivo degli Alleati alla piana di Catania: Agrigento (17 luglio), Caltanissetta ed Enna (20 luglio), Palermo (23 luglio), Catania (6 agosto), Messina (16 agosto).
25 luglio
Dopo una violenta discussione in seno al Gran Consiglio del fascismo, la maggioranza vota una mozione di sfiducia contro Mussolini. Il re Vittorio Emanuele III lo destituisce e lo fa arrestare. Cade il fascismo. Il governo è affidato al maresciallo Badoglio.
8 settembre
Viene annunciato l'armistizio tra l'Italia e gli Alleati, stipulato il 3 settembre. Nessuna misura è presa per fronteggiare la reazione tedesca. Il re e il governo abbandonano Roma. I Tedeschi occupano l'Italia centro-settentrionale. In alcune zone le truppe italiane rifiutano di passare sotto il comando tedesco. Uno dei più drammatici episodi di resistenza avviene a Cefalonia, in Grecia. Mussolini, liberato da un gruppo di paracadutisti tedeschi, ricostituisce un governo fascista (Repubblica sociale italiana) con sede a Salò, sotto la tutela tedesca. Invece nell'Italia meridionale, occupata dagli Alleati, opera il governo Badoglio
La Resistenza
L'8 settembre inizia in Italia la Resistenza armata. La diffusione su tutto il territorio europeo occupato e l'obiettivo condiviso di sconfiggere il nazifascismo permettono di parlare di Resistenza europea. Nel caso della Jugoslavia, i partigiani comunisti guidati da Tito (Josip Broz) organizzano un grande movimento contro i nazisti, liberando il loro paese prima dell'arrivo degli eserciti alleati. 
27-30 settembre
A Napoli i cittadini insorgono e combattono duramente e vittoriosamente contro i Tedeschi (4 giornate di Napoli, uno dei primi episodi della Resistenza italiana). Il 2 ottobre gli Alleati entrano nella città liberata.
13 ottobre
L'Italia dichiara guerra alla Germania.
28 novembre - 1 dicembre
Conferenza di Teheran in cui si riuniscono per la prima volta i "tre grandi" (StalinChurchill, Roosevelt) a discutere il futuro assetto del mondo dopo la sconfitta della Germania e del Giappone.

Stampa
  Invia






Virgilio Desktop Search C6 Messenger Virgilio Screensaver RSS Reader Virgilio Toolbar