Home > Percorsi manzoniani > Alessandro Manzoni, vita e opere
Sapere Sapere
l'evento


le serate


biografie


solidarietà







Shopping
notebook 81x55 Notebook mini o grande?
Contro il carovita risparmia tempo e denaro: confronta tutti i prezzi e acquista in pochi click!


Alessandro Manzoni, vita e opere

Alessandro Manzoni, vita e opere

In Rosso Alice
Tutte le serate in esclusiva Internet
PERCORSI MANZONIANI - I promessi sposi e non solo
Un’iniziativa di Progetto Italia in collaborazione con la Casa della Carità
Quattro serate, giovedì 26 ottobre, 2 e 9 novembre e mercoledì 15 novembre alle ore 21.00
Milano, Chiesa di San Fedele
In esclusiva Internet su Rosso Alice da novembre

Vita
Alessandro Manzoni nasce a Milano nel 1785, sua madre è Giulia Beccaria, figlia di Cesare Beccaria, autore del noto trattato “Dei delitti e delle pene”. Compie i suoi studi in collegio, dove rimane dai sette ai sedici anni, e ricorderà sempre con risentimento questo periodo per i metodi autoritari adottati. A vent’ anni raggiunge la madre a Parigi, dove abita fino al 1810: sono cinque anni molto importanti per la sua formazione culturale e politica poiché viene a contatto con le idee dell’Illuminismo.

Nel 1806 sposa la ginevrina Enrichetta Blondel; la sensibilità religiosa della moglie, protestante convertitasi poi al cattolicesimo, mette in crisi il suo atteggiamento nei confronti della religione e della chiesa: un lungo periodo di letture e di meditazione gli fa ritrovare la fede.

Si stabilisce a Milano dove si dedica agli studi e alla composizione delle sue opere. Vive con molto entusiasmo il clima risorgimentale e, con i suoi scritti, favorisce la diffusione degli ideali patriottici. Spera nel successo dei moti del 1821 per i quali  scrive anche un’ode. Nel 1848 firma un invito al re sabaudo Carlo Alberto perché varchi il Ticino e liberi la Lombardia dagli Austriaci. Nel 1861 è nominato senatore dal nuovo Regno d’Italia e presiede la commissione per l’unificazione della lingua.

Nella vita privata soffre molti dolori: ha problemi di salute, perde prima la moglie in giovane età, dei suoi dieci figli molti hanno vita infelice, muore anche la seconda moglie prima che la morte lo colga a Milano nel 1873 all’età di 88 anni.

Opere
Manzoni è l’autore più rappresentativo del Romanticismo italiano, nelle sue opere si riconoscono molti dei temi e degli ideali del Romanticismo.

Il trionfo della libertà (1801): un poemetto scritto a sedici anni per celebrare la Repubblica cisalpina.
Gli Inni Sacri (1812-1822): cinque composizioni poetiche che celebrano le solennità più importanti della chiesa (La Resurrezione, Il Nome di Maria, Il Natale, La Passione, La Pentecoste).
Le Odi (1821): due composizioni poetiche - Marzo 1821 e Il cinque maggio - nelle quali Manzoni riflette sui fatti storici che sta vivendo; in esse ben si esprime la funzione di impegno civile che lo scrittore attribuisce all’arte.
Le Tragedie (1820-1822): Il conte di Carmagnola  e Adelchi. i protagonisti delle due tragedie sono personaggi storici presentati come eroi che lottano contro i soprusi del potere; in entrambe le opere sono presenti il tema del tradimento, visto come elemento ricorrente ed inevitabile dei rapporti umani, il tema del conflitto tra realtà e ideali, tra potere e morale, il tema della provvidenza divina i cui disegni appaiono imperscrutabili.
I Promessi Sposi: romanzo storico pubblicato una prima volta nel 1827 e in una seconda versione, a dispense, tra il 1840 e il 1842.




Stampa
  Invia






Virgilio Desktop Search C6 Messenger Virgilio Screensaver RSS Reader Virgilio Toolbar