Le citazioni di: Barbey D'Aurevilly

« L'eguaglianza, questa chimera dei plebei, esiste veramente soltanto fra i nobili. »

Barbey D'Aurevilly

« Vi sarà sempre solitudine per coloro che ne sono degni. »

Barbey D'Aurevilly

« La noia è più dolorosa delle passioni, perché tende sempre a crescere. »

Barbey D'Aurevilly

« I delitti dell'estrema civiltà sono certamente più atroci di quelli dell'estrema barbarie. »

Barbey D'Aurevilly

« A Parigi, quando Dio fornisce una bella donna, il diavolo risponde immediatamente con un cretino che la mantenga. »

Barbey D'Aurevilly

« L'esperienza è il solo frutto che matura senza diventare dolce. »

Barbey D'Aurevilly

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: traccheggiare


Verbo
Intransitivo
traccheggiare
indugiare, cercare di guadagnare tempo o di mandare per le lunghe, talvolta affannandosi, per rimandare una decisione o un impegno; temporeggiare, tergiversare (sport) nel linguaggio della scherma, eseguire quei movimenti e manovre, intesi a preparare o rintuzzare un attacco, che prendono il nome di traccheggio (sport) (per estensione) assumere un atteggiamento compassato di apparente e controllata irresolutezza per studiare l'avversario
Transitivo
traccheggiare
(non comune) tergiversare per tenere a bada o in sospeso qualcuno o qualcosa
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce TRACCHEGGIARE del Wikizionario