Le citazioni di: Carlo Goldoni

« Il mondo è un bellissimo libro, che tutti potrebbero leggere anche a piccole dosi. »

Carlo Goldoni

« Le bugie sono per natura così feconde, che una ne suole partorir cento. »

Carlo Goldoni

« Tutto il mio piacere consiste nel vedermi servita, vagheggiata, adorata. Questa è la mia debolezza e questa è la debolezza di quasi tutte le donne. »

Carlo Goldoni

« Il mondo è un bel libro, ma poco serve a chi non lo sa leggere. »

Carlo Goldoni

« Le astuzie delle donne, in genere, si moltiplicano e si perfezionano coi loro anni. »

Carlo Goldoni

« Bello è il rossore, ma è incommodo qualche volta. »

Carlo Goldoni

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario