Le citazioni di: Edmond E Jules Huot De Goncourt

« La dissolutezza è forse un gesto della disperazione in faccia all'infinito. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« Ci sono fortune che gridano "imbecille" all'uomo onesto. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« La donna ama per sua natura la contraddizione, l'insalata con l'aceto, le bevande gassose, la selvaggina frolla, la frutta verde, i cattivi soggetti. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« Come verità generale, è prudente dire che un quadro che produce un'impressione morale è un brutto quadro. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« Un libro non è mai un capolavoro: lo diventa. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« L'antichità forse è stata inventata per dar da mangiare ai professori. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« La storia è un romanzo che è stato; il romanzo è storia che avrebbe potuto essere. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« La cosa che sente più stupidaggini al mondo è probabilmente un quadro in un museo. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« La miseria ha i suoi gesti. Il corpo stesso alla lunga prende abitudini da povero. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

« Quel che al mondo ascolta più stupidaggini è forse un quadro da museo. »

Edmond e Jules Huot de Goncourt

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: veemenza


Sostantivo
veemenza f sing (plurale: veemenze)
forza eccessiva
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce VEEMENZA del Wikizionario