Le citazioni di: Epicuro

« Non bisogna far violenza alla natura, ma persuaderla. »

Epicuro

« Nessuno, vedendo il male, lo preferisce, ma ne rimane ingannato, parendogli un bene rispetto al male peggiore. »

Epicuro

« Il piacere è l'inizio e la fine del vivere felicemente. »

Epicuro

« Ognuno lascia la vita come se l'avesse cominciata allora. »

Epicuro

« Chi non ricorda il bene passato è già vecchio oggi »

Epicuro

« Se vuoi avere la vera libertà devi farti servo della filosofia. »

Epicuro

« La morte non è nulla per noi, giacché quando noi siamo, la morte non c'è, e quando c'è non siamo più. »

Epicuro

« Fra gli uomini, per lo più, l'inattività è torpore, l'attività follia. »

Epicuro

« L'uomo sereno procura serenità a sé e agli altri. »

Epicuro

« Non abbiamo tanto bisogno dell'aiuto degli amici, quanto della certezza del loro aiuto. »

Epicuro

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario