Le citazioni di: Georg C. Lichtenberg

« Le verità più pericolose sono le verità distorte delicatamente. »

Georg C. Lichtenberg

« Lo spirito e la bizzarria vanno adoperati con cautela, come tutte le sostanze corrosive. »

Georg C. Lichtenberg

« Mi dispiace - esclamò un italiano - che non sia peccato bere l'acqua: come sarebbe gustosa! »

Georg C. Lichtenberg

« Credete voi che il buon Dio sia cattolico? »

Georg C. Lichtenberg

« Dare l'ultima mano alla propria opera significa bruciarla. »

Georg C. Lichtenberg

« Errare è umano in quanto gli animali non sbagliano mai o quasi mai, o almeno solo i più intelligenti tra loro lo fanno. »

Georg C. Lichtenberg

« I filosofi (i cosiddetti re del mondo) in realtà sono soltanto i lustrascarpe della posterità. »

Georg C. Lichtenberg

« La malattia è la più grande imperfezione dell'uomo. »

Georg C. Lichtenberg

« Un insegnante di scuola oppure un professore non può educare i singoli, ma solo le specie. »

Georg C. Lichtenberg

« Se la gente cominciasse a fare solo ciò che è necessario milioni di persone potrebbero morire di fame. »

Georg C. Lichtenberg

1 di 10 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: litote


Sostantivo
litote f (plurale: litoti)
(linguistica) figura retorica che attenua o sfuma la perentorietà o la chiarezza con cui si presenterebbe un concetto, un'affermazione, un giudizio introducendo la negazione del concetto, affermazione, giudizio contrari, talvolta ottenendo nella sostanza un effetto intensivo non sei poi stupido quanto credevo non è stata una brutta serata, (rafforzativo) quelluomo non è uno stinco di santo'' Don Abbondio (il lettore se nè già avveduto) non era nato con un cuor di leone.''
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LITOTE del Wikizionario