Le citazioni di: Georg C. Lichtenberg

« Le verità più pericolose sono le verità distorte delicatamente. »

Georg C. Lichtenberg

« Lo spirito e la bizzarria vanno adoperati con cautela, come tutte le sostanze corrosive. »

Georg C. Lichtenberg

« Mi dispiace - esclamò un italiano - che non sia peccato bere l'acqua: come sarebbe gustosa! »

Georg C. Lichtenberg

« Credete voi che il buon Dio sia cattolico? »

Georg C. Lichtenberg

« Dare l'ultima mano alla propria opera significa bruciarla. »

Georg C. Lichtenberg

« Errare è umano in quanto gli animali non sbagliano mai o quasi mai, o almeno solo i più intelligenti tra loro lo fanno. »

Georg C. Lichtenberg

« I filosofi (i cosiddetti re del mondo) in realtà sono soltanto i lustrascarpe della posterità. »

Georg C. Lichtenberg

« La malattia è la più grande imperfezione dell'uomo. »

Georg C. Lichtenberg

« Un insegnante di scuola oppure un professore non può educare i singoli, ma solo le specie. »

Georg C. Lichtenberg

« Se la gente cominciasse a fare solo ciò che è necessario milioni di persone potrebbero morire di fame. »

Georg C. Lichtenberg

1 di 10 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario