Le citazioni di: George Eliot

« In ogni addio c'è un'immagine della morte. »

George Eliot

« Avete delle parole così forti al vostro comando, che fanno apparire formidabile l'argomento più insignificante. »

George Eliot

« Il fallimento dopo un lungo perseverare è molto più splendido che non aver mai fatto uno sforzo degno di essere chiamato un fallimento. »

George Eliot

« Nessun male ci condanna senza speranza tranne il male che amiamo, e quello nel quale desideriamo perseverare, e a cui non facciamo alcun tentativo di sfuggire. »

George Eliot

« Egli era come un gallo che pensasse che il sole fosse sorto per sentirlo cantare. »

George Eliot

« Non provo compassione per i presuntuosi, perché penso che portino con sé i mezzi per consolarsi. »

George Eliot

« È probabile che la ripetizione, come lo sfregamento, produca calore piuttosto che un progresso. »

George Eliot

« Ma ciò che chiamiamo disperazione è in realtà la dolorosa impazienza della speranza non alimentata. »

George Eliot

« Talvolta si prende come cattiva abitudine l'essere infelici. »

George Eliot

« La vita si misura dalla rapidità del cambiamento, dalla successione delle influenze che modificano l'essere. »

George Eliot

1 di 4 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: vezzo


Sostantivo
vezzo m (plurale: vezzi)
consuetudine, tendenza abituale, per lo più non buona; piccolo vizio gesto, atto tenero e affettuoso specialmente di bambino figurativamente carezza, atto amorevole di quelli che servono a viziare i bambini metaforicamente collana di perle o simile ornamento
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce VEZZO del Wikizionario