Le citazioni di: Giobbe Covatta

« In quella Eva si trovava vicino a un albero; a un tratto si girò e vide un serpente. E disse: "Che schifo!" "Sei bella tu!" rispose il serpente, che era permaloso. »

Giobbe Covatta

« All'inizio era il Verbo...Il complemento oggetto venne molto tempo dopo. »

Giobbe Covatta

« In sei giorni il Signore aveva creato tutte le cose: il sole, la luna, quello scemo di Maradona, i puffi, la forfora, e tutti gli animali del creato, tranne Andreotti, che era già suo segretario da tempo immemorabile. »

Giobbe Covatta

« Il Signore aveva detto: "Pioverà per quaranta giorni", ma poi si distrasse, si dimenticò di Noè, e dopo centocinquanta giorni pioveva ancora. »

Giobbe Covatta

« Si era nella notte dei tempi e Dio era ancora immensamente piccolo. »

Giobbe Covatta

« Mosè: quest'uomo che tanto ha dato al ciclismo in Italia e nel mondo... »

Giobbe Covatta

« Poi ci sputò sopra, e nacque Adamo. E Adamo, asciugandosi il viso, disse: "Cominciamo bene!" »

Giobbe Covatta

« È lecito chiedersi come Caino e Abele abbiano potuto generare l'umanità. »

Giobbe Covatta

« E il serpente guardò Adamo e disse: "Chillo è n'ora che va parlanno co' nu porco...Ti pare intelligente?" »

Giobbe Covatta

« Noè era il prediletto del Signore: viveva nel deserto divorato dalla sete e dai pidocchi. »

Giobbe Covatta

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: draconiano


Aggettivo
draconiano
(storia) di Dracone (per estensione) legge o disposizione eccessivamente dura
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce DRACONIANO del Wikizionario