Le citazioni di: Heinrich Heine

« Dovunque si bruciano i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini. »

Heinrich Heine

« Per una donna la bruttezza è già metà della strada verso la virtù. »

Heinrich Heine

« Non chiedermi che cosa ho, ma che cosa sono. »

Heinrich Heine

« È dolce quello che tu mi dici, ma più dolce è il bacio che ho rubato alla tua bocca. »

Heinrich Heine

« La vita è una malattia, tutto il mondo un lazzaretto! »

Heinrich Heine

« L'avvocato è un galantuomo che salva i vostri beni dai vostri nemici tenendoli per sè. »

Heinrich Heine

« È il genio, come una perla nell'ostrica, solo una splendida malattia? »

Heinrich Heine

« La banderuola sul campanile, sebben fatta di ferro, sarebbe presto infranta dal vento di tempesta se... non comprendesse la nobile arte di volgersi ad ogni vento. »

Heinrich Heine

« Per quante lacrime si possano spargere, alla fine ci si deve sempre soffiare il naso. »

Heinrich Heine

« Che cos'è il piacere, se non un dolore straordinariamente dolce? »

Heinrich Heine

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: loquela


Sostantivo
loquela f sing (plurale: loquele)
(letterario) la capacità di usare la parola, la facoltà di esprimersi con suoni articolati e conformi a quelli di una lingua parlata l'accento caratteristico di una lingua o dialetto la tua loquela ti fa manifesto Di quella nobil patria natio (Dante) lingua, idioma
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LOQUELA del Wikizionario