Le citazioni di: Hermann Hesse

« Parlare: ecco la via più sicura per fraintendere, per rendere tutto piatto e insulso. »

Hermann Hesse

« L'uomo di potere è rovinato dal potere stesso, l'uomo con il denaro dal denaro, il sottomesso dall'obbedire, il piacere dal ricercare sempre piacere. »

Hermann Hesse

« Come corpo ognuno è singolo, come anima mai. »

Hermann Hesse

« La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia. »

Hermann Hesse

« Se odi una persona odi qualcosa in lei che è parte di te. Ciò che non è parte di noi stessi non ci disturba. »

Hermann Hesse

« La pace non è una paradisiaca condizione originaria, né una forma di convivenza regolata dal compromesso. La pace è qualcosa che non conosciamo, che soltanto cerchiamo e immaginiamo. La pace è un ideale. »

Hermann Hesse

« Amore è ogni moto della nostra anima in cui essa sente se stessa e percepisce la propria vita. »

Hermann Hesse

« Alcuni si ritengono perfetti unicamente perché sono meno esigenti nei propri confronti. »

Hermann Hesse

« Destino e carattere sono due nomi di un medesimo concetto. »

Hermann Hesse

« Quando ci si trova con dei malati il metodo migliore da adottare è pretendere di essere sani. »

Hermann Hesse

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario