Le citazioni di: John Donne

« Per amor di Dio stai zitta, e lasciami amare. »

John Donne

« Perché l'amor controlla amor d'ogni altra vista / E fa di una stanzetta un universo. »

John Donne

« Lei è tutti gli stati, tutti i principi, io, / Niente altro è. / I principi non fanno altro che imitarci. »

John Donne

« Tu mi hai fatto, e dovrà perire dunque la tua opera? »

John Donne

« Non faccio nulla contro me stesso, eppure sono il mio carnefice. »

John Donne

« Questa è la mezzanotte dell'anno, e del giorno. »

John Donne

« Lei, e ogni paragone è odioso. »

John Donne

« Io sono un piccolo mondo fatto abilmente / Di elementi e uno spirito angelico. »

John Donne

« Disdegno Dio e i Suoi angeli per il ronzio di una mosca, per il baccano di una carrozza, per il cigolio di una porta. »

John Donne

« Il grande capolavoro della natura, l'elefante; l'unica creatura gigantesca e innocua. »

John Donne

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: dicotomia


Sostantivo
dicotomia f sing (plurale: dicotomie)
(filosofia) suddivisione di un concetto in due categorie distinte e opposte (per estensione) radicale divisione, separazione tra due entità, posizioni, punti di vista dicotomia tra classicismo e romanticismo (botanica) tipo di ramificazione caratterizzato dalla divisione dell'apice in due apici, ciascuno dei quali può, a sua volta, bipartirsi (astronomia) primo e ultimo quarto del ciclo lunare
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce DICOTOMIA del Wikizionario