Le citazioni di: John Keats

« Un proverbio non è un proverbio finché la vita non ce lo ha illustrato. »

John Keats

« Non c'è inferno più crudele del fallimento in un grande scopo. »

John Keats

« Qui giace uno il cui nome era scritto sulle acque. »

John Keats

« Non sono certo di nulla tranne che della santità degli affetti del cuore, e della verità dell'immaginazione. »

John Keats

« Preferirei morire che non essere tra i grandi. »

John Keats

« E lì le chiuse gli occhi / selvaggi e appassionati / con quattro baci. »

John Keats

« La mia immaginazione è un monastero e io sono un monaco. »

John Keats

« Spesso il piacere è un ospite passeggero, ma il dolore / Ci stringe in un crudele abbraccio. »

John Keats

« La fantasia si può paragonare al sogno di Adamo: Adamo si destò, e scoprì che era verità. »

John Keats

« La filosofia mozzerà le ali di un angelo. »

John Keats

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario