Le citazioni di: Kin Hubbard

« È quello che sa perdere che alla fine viene sconfitto. »

Kin Hubbard

« Nessuno dimentica mai dove ha seppellito un'accetta. »

Kin Hubbard

« Sembra che mai nulla si decida ad andare per il verso giusto finché siamo anche soltanto un poco rassegnati. »

Kin Hubbard

« Molti confondono una cattiva gestione con il destino. »

Kin Hubbard

« L'uomo che dice: "Potrei sbagliarmi, ma..." non crede che esista una tale possibilità. »

Kin Hubbard

« Tutti vorrebbero votare per l'uomo migliore: peccato che non sia mai uno dei candidati. »

Kin Hubbard

« Se un tizio è sempre d'accordo con tutto quello che dici, o è uno scemo oppure sta per farti la pelle. »

Kin Hubbard

« Un buon ascoltatore di solito sta pensando a qualcos'altro. »

Kin Hubbard

« Ogni padre si aspetta che il suo ragazzo faccia tutte quelle cose che lui non ha voluto fare da giovane. »

Kin Hubbard

« Non prendere la vita troppo sul serio, tanto non ne uscirai vivo! »

Kin Hubbard

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario