Le citazioni di: Livio

« Nessuna legge si adatta ugualmente bene a tutti. »

Livio

« La malvagità non procede mai su alcuna base ragionevole. »

Livio

« Non sappiamo sopportare né i nostri vizi, né i loro rimedi. »

Livio

« Vae victis! (Guai ai vinti!) »

Livio

« Vincere scis, Hannibal, victoria uti nescis (Tu sai vincere, Annibale, ma non sai sfruttare la vittoria). »

Livio

« Le decisioni impetuose e audaci in un primo momento riempiono di entusiasmo, ma poi sono difficili a seguirsi e disastrose nei risultati. »

Livio

« L'animo umano è fin troppo pronto a scusare le proprie colpe. »

Livio

« Fate mostra di essere pronti alla guerra e avrete la pace. »

Livio

« Migliore e più sicura una pace certa che una vittoria sperata. »

Livio

« Hic manebimus optime (Qui molto bene resteremo). »

Livio

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: litote


Sostantivo
litote f (plurale: litoti)
(linguistica) figura retorica che attenua o sfuma la perentorietà o la chiarezza con cui si presenterebbe un concetto, un'affermazione, un giudizio introducendo la negazione del concetto, affermazione, giudizio contrari, talvolta ottenendo nella sostanza un effetto intensivo non sei poi stupido quanto credevo non è stata una brutta serata, (rafforzativo) quelluomo non è uno stinco di santo'' Don Abbondio (il lettore se nè già avveduto) non era nato con un cuor di leone.''
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LITOTE del Wikizionario