Le citazioni di: Luciano De Crescenzo

« La doccia è milanese perché ci si lava meno, consuma meno acqua e fa perdere meno tempo: quindi è produttiva. La vasca è invece un appuntamento con i pensieri, è napoletana. »

Luciano De Crescenzo

« A quanti vogliono sapere se io sono di centrodestra o centrosinistra rispondo: sono del centro storico. »

Luciano De Crescenzo

« Oggi il settanta per cento dell'umanità muore di fame... e il trenta per cento fa ancora la dieta. »

Luciano De Crescenzo

« Amo l'ordine perché, in quanto esiste, mi permette di infrangerlo. »

Luciano De Crescenzo

« «La vita è la vita» risponde prontamente il dottor Vittorio. «E non credere che la risposta sia banale. Significa che la cosa più importante è vivere.» »

Luciano De Crescenzo

« La parola esagerazione non esiste nel vocabolario dell'amore. »

Luciano De Crescenzo

« Il potere non sazia, anzi è come la droga e richiede sempre dosi maggiori. »

Luciano De Crescenzo

« Sono un libridinoso »

Luciano De Crescenzo

« La vita potrebbe essere divisa in tre fasi: Rivoluzione, Riflessione e Televisione. Si comincia con il voler cambiare il mondo e si finisce col cambiare i canali. »

Luciano De Crescenzo

« Berna è la città più ordinata della Svizzera. È grande il doppio del cimitero di Napoli, ma ci si diverte solo la metà. »

Luciano De Crescenzo

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: litote


Sostantivo
litote f (plurale: litoti)
(linguistica) figura retorica che attenua o sfuma la perentorietà o la chiarezza con cui si presenterebbe un concetto, un'affermazione, un giudizio introducendo la negazione del concetto, affermazione, giudizio contrari, talvolta ottenendo nella sostanza un effetto intensivo non sei poi stupido quanto credevo non è stata una brutta serata, (rafforzativo) quelluomo non è uno stinco di santo'' Don Abbondio (il lettore se nè già avveduto) non era nato con un cuor di leone.''
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LITOTE del Wikizionario