Le citazioni di: Massima Medioevale

« Chi in caso di guerra nega aiuto ai propri alleati lo nega a se stesso. »

Massima medioevale

« Ciò che è lecito a Giove non è lecito a un bove. »

Massima medioevale

« Spesso l'errore di un nemico si trasforma in un ottimo consiglio per chi sa approfittarne. »

Massima medioevale

« Chi ama una cerva la vede come se fosse Minerva. Chi ama una rana la considera una Diana. »

Massima medioevale

« Un amore non ricambiato infiamma la passione. »

Massima medioevale

« Chi ha perso la fiducia nella forza delle armi non può che ricorrere all'inganno. »

Massima medioevale

« Il medico sta male se nessuno sta male. »

Massima medioevale

« La fortuna non permette mai che qualcuno abusi di lei senza punirlo duramente. »

Massima medioevale

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: splenio


Sostantivo
splenio m sing (plurale: spleni)
(anatomia) fascio di muscoli spinotrasversari che occupa la parte superiore del dorso e tutta l'altezza della nuca e che si suddivide in muscolo splenio del capo, che origina dai processi spinosi delle prime vertebre toraciche e della settima vertebra cervicale e che, portatosi verso l'alto e lateralmente fino a inserirsi, sotto il muscolo sternocleidomastoideo, nell'osso temporale e in quello occipitale, svolge la funzione di estendere, flettere lateralmente, e ruotare dal proprio lato la testa e la colonna cervicale, e muscolo splenio del collo, che origina dai processi spinosi delle vertebre toraciche, dalla V alla III, decorre in alto e lateralmente, situandosi in profondità rispetto al muscolo dentato posteriore superi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce SPLENIO del Wikizionario