Le citazioni di: Molière

« Se non essere cornuti vi sembra un gran bene, l'unico modo è non sposarsi affatto. »

Molière

« Gli errori più brevi sono sempre i migliori. »

Molière

« Son stracci, se volete: ma io amo i miei stracci. »

Molière

« L'uomo, ammetto, è una creatura malvagia. »

Molière

« Il mondo, mia cara Agnese, è uno strano affare. »

Molière

« Preferisco un vizio accomodante che una virtù ostinata. »

Molière

« Sì, ve l'ho già detto, qui a Parigi prima impiccano un uomo e poi gli fanno il processo. »

Molière

« È il pubblico scandalo ad offendere: peccare in silenzio è non peccare affatto. »

Molière

« Il cielo proibisce in verità certi piaceri, ma con lui si trova un accomodamento. »

Molière

« Bisognerebbe fare un lungo esame di coscienza prima di pensare a criticare gli altri. »

Molière

1 di 4 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario