Le citazioni di: Paolo Rossi

« "Sandra ti vogliono al telefono." "Chi é?" "Il solito maniaco sessuale..." »

Paolo Rossi

« Se avessi paura di sputtanarmi avrei fatto il bancario. »

Paolo Rossi

« Come diceva Zarathustra, nella vita, che tu cammini e ti muovi, o ti siedi e lo aspetti, prima o poi uno stronzo lo incontri. »

Paolo Rossi

« Quello che succede in Italia è più vicino alla scaletta di un musical. »

Paolo Rossi

« Mi dicevano: vai in Turchia, vedrai cose che non vedrai più. Ci sono andato, con la macchina fotografica. Non l'ho più vista. »

Paolo Rossi

« Nell'uomo c'è qualcosa di buono, diceva il cannibale. »

Paolo Rossi

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: esperanto


Aggettivo
esperanto c inv
relativo all'esperanto: la grammatica esperanto è volutamente molto semplificata e regolare
Sostantivo
esperanto m solo sing
lingua artificiale inventata dal medico e linguista polacco Ludwik Lejzer Zamenhof tra il 1872 e il 1887; lo scopo di questa lingua è fornire un codice di comunicazione aggiuntivo a persone di nazionalità e lingua diverse, da qui la classificazione linguistica di "lingua ausiliaria internazionale"; la grammatica è volutamente molto semplificata e regolare, mentre il lessico si è formato partendo da radici comuni alle lingue neolatine, germaniche e slave
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPERANTO del Wikizionario