Le citazioni di: Paul Claudel

« Le parole che uso sono parole quotidiane e pure non lo sono! / Non troverai alcun ritmo nei miei versi, alcuna magia. / Queste frasi sono proprio le tue. »

Paul Claudel

« Mi riservo con fermezza il diritto di contraddirmi. »

Paul Claudel

« La donna sarà sempre il pericolo di tutti i paradisi. »

Paul Claudel

« Sono libero, liberatemi della libertà. »

Paul Claudel

« O poeta, tu non spieghi nulla, ma grazie a te tutte le cose possono essere spiegate. »

Paul Claudel

« Quando l'uomo cerca d'immaginare il paradiso su questa terra, il risultato immediato è un inferno di tutto rispetto. »

Paul Claudel

« Il rispetto dei cattolici per la Bibbia è enorme e si manifesta soprattutto nel tenersene a rispettosa distanza. »

Paul Claudel

« La musica è l'anima della geometria. »

Paul Claudel

« La parola non è che un rumore e i libri non sono che carta. »

Paul Claudel

« Dio ha fatto l'uomo e il peccato l'ha contraffatto. »

Paul Claudel

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario