Le citazioni di: Paul Morand

« La storia come un idiota, meccanicamente si ripete. »

Paul Morand

« La donna rassomiglia a una valigia senza manico: non si sa bene come tenerla e c'è il pericolo permanente che ti sfugga. »

Paul Morand

« Era bella come la moglie di un altro. »

Paul Morand

« L'ozio è il padre di tuti i vizi, ma il vizio è il padre di tutte le arti. »

Paul Morand

« È già abbastanza seccante non avere soldi; se poi bisognasse anche privarsene! »

Paul Morand

« L'aperitivo è la preghiera serale dei francesi. »

Paul Morand

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: traccheggiare


Verbo
Intransitivo
traccheggiare
indugiare, cercare di guadagnare tempo o di mandare per le lunghe, talvolta affannandosi, per rimandare una decisione o un impegno; temporeggiare, tergiversare (sport) nel linguaggio della scherma, eseguire quei movimenti e manovre, intesi a preparare o rintuzzare un attacco, che prendono il nome di traccheggio (sport) (per estensione) assumere un atteggiamento compassato di apparente e controllata irresolutezza per studiare l'avversario
Transitivo
traccheggiare
(non comune) tergiversare per tenere a bada o in sospeso qualcuno o qualcosa
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce TRACCHEGGIARE del Wikizionario