Le citazioni di: Paul Valéry

« Le ragioni per cui ci si astiene dai delitti, sono più vergognose e segrete dei delitti stessi. »

Paul Valéry

« L'uomo alla superficie è soltanto l'uomo. Non appena gli si leva la pelle, e lo si disseziona, si scopre la macchina. »

Paul Valéry

« La verità è nuda; ma sotto la pelle giace l'anatomia. »

Paul Valéry

« Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta. »

Paul Valéry

« L'io è detestabile, ma si tratta di quello degli altri. »

Paul Valéry

« La cognizione regna, ma non governa. »

Paul Valéry

« Proverbio per i potenti: se qualcuno ti lecca le scarpe, mettigli il piede addosso prima che cominci a morderti. »

Paul Valéry

« Una donna intelligente è una donna con la quale uno può essere stupido quanto vuole. »

Paul Valéry

« Un uomo è più complesso, infinitamente più complesso dei suoi pensieri. »

Paul Valéry

« Non si deve giudicare un uomo dalle persone che frequenta. Non dimentichiamo che Giuda aveva degli amici irreprensibili. »

Paul Valéry

1 di 4 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: litote


Sostantivo
litote f (plurale: litoti)
(linguistica) figura retorica che attenua o sfuma la perentorietà o la chiarezza con cui si presenterebbe un concetto, un'affermazione, un giudizio introducendo la negazione del concetto, affermazione, giudizio contrari, talvolta ottenendo nella sostanza un effetto intensivo non sei poi stupido quanto credevo non è stata una brutta serata, (rafforzativo) quelluomo non è uno stinco di santo'' Don Abbondio (il lettore se nè già avveduto) non era nato con un cuor di leone.''
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LITOTE del Wikizionario