Le citazioni di: Pierre Véron

« Una serva che finisce con lo sposare il padrone. »

Pierre Véron

« L'anniversario è l'eco del tempo che passa: inesorabilmente. »

Pierre Véron

« La salute è una pianta rara di cui i medici non sono ancora arrivati a distruggere la specie. »

Pierre Véron

« Medico: cacciatore per il quale la caccia è aperta tutto l'anno. »

Pierre Véron

« Esculapio: Dio della medicina. Plutone lo fece fulminare da Giove, perché aveva reso la vita a un morto. I discepoli d'Esculapio hanno dato la morte a tanti viventi che Plutone avrebbe dovuto prevedere tale copiosa compensazione e dichiararsene soddisfatto in anticipo. »

Pierre Véron

« La guarigione è una cosa di cui i medici non hanno nessuna colpa. »

Pierre Véron

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario