Le citazioni di: Platone

« Chi commette un'ingiustizia è sempre più infelice di quello che la subisce. »

Platone

« Difficilmente ho mai incontrato un matematico in grado di ragionare. »

Platone

« Queste, allora, saranno alcune delle caratteristiche della democrazia... essa sarà, con tutta probabilità, una comunità piacevole, senza legge, variegata, che tratta tutti allo stesso modo in un rapporto di uguaglianza, che essi siano veramente uguali oppure no. »

Platone

« La poesia si avvicina alle verità essenziali più della storia. »

Platone

« Nessun male può accadere ad un uomo giusto, sia durante la vita che dopo la morte. »

Platone

« L'uomo è un prigioniero che non può aprire la porta della sua prigione e scappare... deve aspettare; e non è libero di gestire la sua vita finché Dio non lo chiama. »

Platone

« Le parole false non sono solo male in se stesse, ma infettano l'anima con il male. »

Platone

« L'anima non porta niente con sé nell'altro mondo tranne la propria educazione e cultura; e questo si dice che sia il più grande servizio oppure il torto più grande che si possa fare ad un uomo morto, proprio all'inizio del suo viaggio. »

Platone

« Sono tre le arti connesse a tutte le cose: una che usa, un'altra che fa, e una terza che imita le prime due. »

Platone

« L'anima di un uomo è immortale e incorruttibile. »

Platone

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: esperanto


Aggettivo
esperanto c inv
relativo all'esperanto: la grammatica esperanto è volutamente molto semplificata e regolare
Sostantivo
esperanto m solo sing
lingua artificiale inventata dal medico e linguista polacco Ludwik Lejzer Zamenhof tra il 1872 e il 1887; lo scopo di questa lingua è fornire un codice di comunicazione aggiuntivo a persone di nazionalità e lingua diverse, da qui la classificazione linguistica di "lingua ausiliaria internazionale"; la grammatica è volutamente molto semplificata e regolare, mentre il lessico si è formato partendo da radici comuni alle lingue neolatine, germaniche e slave
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPERANTO del Wikizionario