Le citazioni di: R. D. Laing

« Siamo nati in un mondo dove ci aspetta l'alienazione. »

R. D. Laing

« I bambini non mostrano la loro innata immaginazione, curiosità e capacità di sognare facilmente. Per ottenere la loro esplicazione bisogna amarli e condurli su quella strada. »

R. D. Laing

« Stiamo effettivamente distruggendo noi stessi per mezzo di una violenza mascherata da amore. »

R. D. Laing

« La schizofrenia non può essere capita senza capire la disperazione. »

R. D. Laing

« La famiglia si può immaginare come una ragnatela, un fiore, una tomba, una prigione, un castello. »

R. D. Laing

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario