Le citazioni di: Virginia Woolf

« L'umorismo è la prima qualità che va perduta in una lingua straniera. »

Virginia Woolf

« Una donna deve avere soldi e una stanza suoi propri se vuole scrivere romanzi. »

Virginia Woolf

« Nell'ozio, nei sogni, la verità sommersa viene qualche volta a galla. »

Virginia Woolf

« La vita è un sogno dal quale ci si sveglia morendo. »

Virginia Woolf

« È proprio vero che la poesia è deliziosa, infatti la prosa migliore è piena di poesia. »

Virginia Woolf

« La noia è il regno legittimo del filantropo. »

Virginia Woolf

« Perché le donne sono tanto più interessanti per gli uomini che gli uomini per le donne? »

Virginia Woolf

« I grandi gruppi di persone non sono mai responsabili di quello che fanno. »

Virginia Woolf

« Perché una volta che il male di leggere si è impadronito dell'organismo, lo indebolisce tanto da farne facile preda dell'altro flagello, che si annida nel calamaio e che suppura nella penna. »

Virginia Woolf

« Più si invecchia, più si ama l'indecenza. »

Virginia Woolf

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: giubileo


Sostantivo
giubileo m sing(plurale: giubilei)
(storia) antica festa ebraica che si celebrava ogni cinquanta anni (cristianesimo) nel cattolicesimo indulgenza plenaria elargita dal papa, dapprima ogni cent'anni, poi cinquant'anni, successivamente ogni venticinque o in ricorrenze straordinarie, e assoggettata al viaggio a Roma o alla visita ad un santuario Nel 1933 si svolse il primo giubileo straordinario del secolo scorso
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce GIUBILEO del Wikizionario