Le citazioni di: Vittorio Alfieri

« Tutti gli amori dell'uomo, ancorché diversi, hanno lo stesso motore. »

Vittorio Alfieri

« Dalla paura di tutti nasce nella tirannide la viltà dei più. »

Vittorio Alfieri

« La forza governa il mondo (pur troppo!) e il non sapere: perciò chi lo regge, può e suole essere ignorante. »

Vittorio Alfieri

« Il lusso... (che io definirei «l'immoderato amore ed uso degli agi superflui e pomposi») corrompe in una nazione ugualmente tutti i ceti diversi. »

Vittorio Alfieri

« Spesso è da forte, / più che il morire, il vivere. »

Vittorio Alfieri

« Uom, se' tu grande, o vil? Muori, e il saprai. »

Vittorio Alfieri

« Onde io imparai sin da allora, che la vicendevole paura era quella che governava il mondo. »

Vittorio Alfieri

« Far tacere un vecchio è cosa difficile. Far poi tacere un vecchio autore è cosa impossibile. »

Vittorio Alfieri

« Vero è, che la penna in mano di un eccellente scrittore riesce per sé stessa un'arme assai più possente e terribile, e di assai più lungo effetto, che non lo possa mai essere nessuno scettro, né brando, nelle mani d'un principe. »

Vittorio Alfieri

« Volli, e sempre volli, e fortissimamente volli. »

Vittorio Alfieri

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: ovazione


Sostantivo
ovazione f sing (plurale: ovazioni)
dimostrazione collettiva di approvazione e di stima che si palesa con il battere le mani e con urla appassionate (storia) nell'antica Roma, onore tributato meno importante del trionfo; infatti veniva sacrificata una pecora al posto del toro (dal latino ovis)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce OVAZIONE del Wikizionario