Le citazioni di: Walter Lippmann

« Quando tutti pensano allo stesso modo, nessuno pensa. »

Walter Lippmann

« Quando gli uomini non possono più essere teisti, possono, se sono civilizzati, diventare umanisti. »

Walter Lippmann

« Quando i filosofi provano a diventare dei politici, generalmente, smettono di essere filosofi. »

Walter Lippmann

« In una società libera lo stato non dovrebbe amministrare gli affari degli uomini. Dovrebbe amministrare la giustizia sugli uomini che conducono affari privati. »

Walter Lippmann

« Che noi lo desideriamo oppure no, siamo coinvolti nei problemi del mondo, e tutti i venti del paradiso soffiano attraverso la nostra terra. »

Walter Lippmann

« Tutto quello che l'uomo fa è basato non su di una sicura e certa conoscenza, ma sulle immagini create da se stesso o che gli sono state date... Il modo in cui è immaginato il mondo determina tutto ciò che un uomo potrebbe fare in un qualsiasi particolare momento. »

Walter Lippmann

« Una libera stampa non è un privilegio, ma una necessità organica in una grande società... Una grande società è semplicemente una grande e complicata società urbana. »

Walter Lippmann

« Un tipo di giornalismo veramente responsabile coincide, in ultima analisi, con la convinzione dell'editore del fatto che, a dispetto di ciò che può essere interessante o importante, la cosa più importante è il pubblico interesse. »

Walter Lippmann

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario