Le citazioni sul tema: Abitudini

« Due cose assolutamente opposte ci condizionano ugualmente: l'abitudine e la novità. »

Jean de La Bruyère

« Le sciocche e laide abitudini sono le corruzioni della nostra natura. »

Ugo Foscolo

« La costanza di un'abitudine è di solito proporzionale alla sua assurdità. »

Marcel Proust

« Quando la rana è usa ai pantani, se non ci va oggi, ci va domani. »

Proverbio

« Alzarsi presto e coricarsi presto rende l'uomo sano, ricco e morto. »

James Grover Thurber

« La natura sbaglia raramente, l'abitudine spesso. »

Lady Mary Wortley Montagu

« Un'abitudine, se non contrastata, presto diventa una necessità. »

Sant'Agostino

« Coltivate solo quelle abitudini da cui siete disposti a farvi dominare. »

Elbert Hubbard

« Ogni abitudine rende la nostra mano più ingegnosa e meno agile il nostro ingegno. »

Friedrich Nietzsche

« L'abitudine rende sopportabile anche le cose spaventose. »

Esopo

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario