Le citazioni sul tema: Ambizione

« Quando ambiamo al meglio, spesso roviniamo ciò che è bene. »

William Shakespeare

« L'ambizione è l'ultimo rifugio del fallimento. »

Oscar Wilde

« O Cesare o niente. »

Cesare Borgia

« Lo schiavo ha un solo padrone; l'ambizioso ne ha tanti quante sono le persone utili alla sua fortuna. »

Jean de La Bruyère

« L'ambizione, la virtù del soldato. »

William Shakespeare

« Ah, ma l'uomo dovrebbe andar oltre / Ciò che può afferrare, / O a cosa serve il paradiso? »

Robert Browning

« Non ci si arrampica mai tanto in alto come quando non si sa dove si sta andando. »

Napoleone Bonaparte

« Sic itur ad astra (Così si raggiungono gli astri). »

Virgilio

« Vivi per essere la meraviglia e l'ammirazione del tuo tempo. »

William Shakespeare

« Una stella guarda in giù verso di me, / E dice: "Qui stiamo io e te, / Ognuno nel suo ordine / Che cosa intendi fare?" »

Thomas Hardy

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario