Le citazioni sul tema: Apprendimento

« Sono sempre disposto ad imparare, ma non mi piace sempre che mi s'insegni. »

Winston Churchill

« Non c'è modo migliore di apprendere che insegnare ad altri. »

Giuseppe Sermonti

« Non hanno appreso nulla, non hanno dimenticato nulla. »

Périgord Charles Maurice Talleyrand

« Anche Dio fa dei progressi nell'apprendimento: lo si nota dai miglioramenti nella creazione della donna nei confronti dell'uomo. »

Zsa Zsa Gabor

« È meglio essere ignorante di una cosa piuttosto che apprenderla male. »

Publilio Siro

« L'apprendere molte cose non insegna l'intelligenza. »

Eraclito

« L'apprendimento senza il pensiero è fatica sprecata. »

Confucio

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario