Le citazioni sul tema: Avaro

« Ahimè, un altro pollo di meno. (Detto di un avaro ogni volta che mangiava un uovo) »

Sant'Ambrogio

« L'avaro diventa ricco facendo mostra di essere povero, mentre il prodigo s'impoverisce facendo mostra di essere ricco. »

William Shenstone

« Il più grande piacere per un avaro è la rinuncia a un piacere. »

Gottfried Benn

« L'avaro non può far nulla di più utile che morire. »

Martin Lutero

« Perfino il vuoto che lasciò nei cuori era a rendere! »

Massimo Bucchi

« Conosco un tizio così avaro, ma così avaro, che quando durante la Messa gli porgono il vassoio delle offerte, fa finta di non capire e dice: "No, grazie". »

Renato Rascel

« Semper avarus eget (L'avaro è sempre nel bisogno). »

Orazio Flacco

« Gli avari sono dei contemporanei antipatici, ma dei graditissimi antenati. »

Victor de Kowa

« L'avaro fa numerosi testamenti. Hanno per lui il fascino di spese che sa di non fare mai. »

Sigmund Graff

« Sicché quando gli dissero che era il tempo di lasciare la sua roba, per pensare all'anima, uscì nel cortile come un pazzo, barcollando, e andava ammazzando a colpi di bastone le sue anitre e i suoi tacchini, e strillava: "Roba mia, vientene con me!" »

Giovanni Verga

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: incipiente


Aggettivo
incipiente m e f sing (plurale: incipienti)
che comincia a manifestarsi la primavera incipiente
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce INCIPIENTE del Wikizionario