Le citazioni sul tema: Bigotteria

« Un bigotto è quello che sotto un re ateo sarebbe ateo. »

Jean de La Bruyère

« Come si infuria il bigotto, quando è costretto a protrarre le sue oscure convinzioni! »

Logan Pearsall Smith

« La bigotteria può essere definita in modo grossolano come la collera degli uomini che non hanno opinioni. »

G. K. Chandler

« La bigotteria uccide la religione per spaventare gli stupidi con il suo fantasma. »

Edwin Hubbel Chapin

« Bigotto è chi resta fedele a un'opinione che non condividete »

Ambrose Gwinnett Bierce

« Definiamo un uomo bigotto o schiavo di un dogma perché è un pensatore che ha pensato interamente e ad un fine preciso. »

Gilbert Keith Chesterton

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario