Le citazioni sul tema: Censura

« Solo una parola censurata è pericolosa. »

Ludwig Börne

« Invece di domandare: "Quanto danno arrecherà il lavoro in questione?" perché non chiedere "Quanto bene? Quanta gioia?" »

Henry Miller

« La censura perdona i corvi, ma non risparmia le colombe. »

Giovenale

« La censura è una buona cosa, poiché in tal modo ad ogni libro è garantito almeno un lettore attento. »

Alan Ayckbourn

« I censori tendono a fare quello che soltanto gli psicotici fanno: confondono l'illusione con la realtà. »

David Cronenberg

« Quando la verità non è più libera, la libertà non è più reale: le verità della polizia sono le verità di oggi. »

Jacques Prévert

« L'arte resa muta dall'autorità. »

William Shakespeare

« Penso che possiate lasciare le arti, maggiori e minori, alla coscienza dell'umanità. »

William Butler Yeats

« Puoi mettere in gabbia il cantante, ma non la canzone. »

Harry Belafonte

« Ogni libro che brucia illumina il mondo. »

Ralph Waldo Emerson

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario