Le citazioni sul tema: Classicismo

« È ora che le lingue morte siano anche mute. »

Natalie Clifford Barney

« È l'intelletto superficiale che non presta all'antichità la dovuta reverenza. »

Erasmo da Rotterdam

« L'essenza del classicismo è venire dopo. L'ordine presuppone un certo disordine che esso viene a sistemare. »

Paul Valéry

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario