Le citazioni sul tema: Clero

« Non sapete che, come dicono i Francesi, ci sono tre sessi - gli uomini, le donne e il clero? »

Sydney Smith

« Non ho mai visto, sentito, o letto che il clero sia stato amato in qualsivoglia nazione dove il Cristianesimo era la religione dello stato. Niente lo può rendere popolare tranne un po' di persecuzione. »

Jonathan Swift

« Perché i preti sono uomini come le altre persone. »

Henry Fielding

« Un membro del clero è un uomo che si sente chiamato a vivere senza lavorare, a spese dei mascalzoni che lavorano per vivere. »

Voltaire

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario