Le citazioni sul tema: Comprensione

« Chi non intende i silenzi, non intende neanche le parole. »

Nicolò Tommaseo

« Se sei nei guai, quanti vengono a offrirti la loro comprensione in realtà sono soltanto curiosi di sapere i particolari. »

Edgar Watson Howe

« Come sentiamo, così vogliamo essere sentiti. »

Hugo von Hofmannsthal

« Se non siamo in grado di capire noi stessi come possiamo pretendere di conoscere gli altri? »

Nikki Giovanni

« Vorrei essere nato al contrario per poter capire questo mondo storto. »

Jim Morrison

« Se non si capisce un uomo non lo si può schiacciare. Se lo si capisce, probabilmente non lo si vorrà. »

Gilbert Keith Chesterton

« Non ci comprenderemo mai del tutto, ma potremo assai più che comprenderci. »

Novalis

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario