Le citazioni sul tema: Desiderio

« Preferirei essere negro piuttosto che gay. Perché se sei negro non lo devi dire a tua madre. »

Charles Pierce

« Io vorrei vivere all'età della pietra, per buttare mazzate. »

da "Io speriamo che me la cavo"

« È nella natura del desiderio di non poter essere soddisfatto. »

Aristotele

« Coloro che reprimono il desiderio, lo fanno perché il loro desiderio è abbastanza debole da poter essere represso. »

William Blake

« Il desiderio è metà della vita; l'indifferenza è metà della morte. »

Kahlil Gibran

« Quasi ogni desiderio che ha un povero è un reato punibile. »

Louis Ferdinand Céline

« Si dice che il desiderio è il prodotto della volontà, ma in realtà è vero il contrario: la volontà è il prodotto del desiderio. »

Denis Diderot

« Noi non riusciamo a cambiare le cose secondo il nostro desiderio, ma gradualmente il nostro desiderio cambia. »

Marcel Proust

« Essendo infinito il Desiderio dell'Uomo, il possesso è l'Infinito, e lui stesso è l'Infinito. »

William Blake

« Il desiderio è l'essenza dell'uomo. »

Benedetto Spinoza

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario