Le citazioni sul tema: Diffidenza

« Per quanto possiamo diffidare della sincerità di quelli che parlano con noi, noi crediamo sempre che siano più sinceri con noi che con gli altri. »

François de La Rochefoucauld

« Fra i sentimenti, una grande mente apprende la diffidenza per ultima. »

Jean Baptiste Racine

« Non fidatevi degli uomini! Sono capaci di grandi cose. »

Stanislaw J. Lec

« Diffida del bue davanti, della mula dietro, del monaco da tutte le parti. »

Miguel de Cervantes y Saavedra

« Chi guarda fisso nel sole, e non starnuta, guardati da quello. »

Giulio Cesare Croce

« Il credito è l'unica durevole testimonianza della fiducia dell'uomo nell'uomo. »

Otto von Bismarck

« Diffida di tutti coloro che ti amano troppo senza conoscerti a fondo e senza nessun motivo visibile. »

Philip Dormer Stanhope Chesterfield

« La diffidenza più che sfiducia preconcetta, è prudenza lungimirante. »

Roberto Gervaso

« La nostra diffidenza giustifica l'inganno altrui. »

François de La Rochefoucauld

« Diffidare dell'uomo è corromperlo. »

Nicolò Tommaseo

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario