Le citazioni sul tema: Infelicità

« Gli uomini che sono infelici, come gli uomini che dormono male, ne sono spesso orgogliosi. »

Lord Bertrand Russell

« Quelli che sono infelici non hanno bisogno di niente a questo mondo, eccetto di persone capaci di concedere loro la propria attenzione. »

Simone Weil

« Talvolta si prende come cattiva abitudine l'essere infelici. »

George Eliot

« Vissero infelici perché costava meno. »

Leo Longanesi

« La mia infelicità era quella di una persona che non sapeva dire di no. »

Osamu Dazai

« Egli ha semplicemente un istinto per rendersi infelice altamente sviluppato. »

Saki

« Fate attenzione alla tristezza. E' un vizio. »

Groucho Marx

« Due infelicità, sommate, possono fare una felicità. »

Gesualdo Bufalino

« Veramente infelice è chi non sa sopportare l'infelicità. »

Biante

« L'infelicità è spesso definita come la differenza tra il nostro talento e le nostre aspettative. »

Edward De Bono

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario