Le citazioni sul tema: Nome

« Chiamar le cose con il loro nome è l'inizio della saggezza. »

Proverbio cinese

« Che cos'è mai un nome? Quella che noi chiamiamo rosa, pur con un altro nome avrebbe sempre lo stesso profumo. »

William Shakespeare

« Il nome di un uomo è, in genere, considerato espressione sonora di quel che un uomo è. »

William Faulkner

« Nomen est omen (Il nome già contiene un presagio). »

Plauto

« Forse anche il nostro nome sarà unito a questi. »

Ovidio

« Diamo spesso dei nomi differenti alle cose: quelle che a me son spine voi le chiamate rose. »

Pierre Corneille

« Mi domando, ma i genitori dei sette nani erano ubriachi quando han scelto quei nomi lì per i loro figli? »

Fabio Fazio

« Spesso i nomi si adattano proprio bene alle cose che indicano. »

Riccardo da Venosa

« Il buon nome si fonda più sull'apparenza che sui fatti. Perciò se uno non è casto sia almeno cauto. »

Baltasar Gracián y Morales

« Il giorno in cui han dato loro i nomi, i genitori dei sette nani dovevano essere ubriachi. »

Anonimo

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: esperanto


Aggettivo
esperanto c inv
relativo all'esperanto: la grammatica esperanto è volutamente molto semplificata e regolare
Sostantivo
esperanto m solo sing
lingua artificiale inventata dal medico e linguista polacco Ludwik Lejzer Zamenhof tra il 1872 e il 1887; lo scopo di questa lingua è fornire un codice di comunicazione aggiuntivo a persone di nazionalità e lingua diverse, da qui la classificazione linguistica di "lingua ausiliaria internazionale"; la grammatica è volutamente molto semplificata e regolare, mentre il lessico si è formato partendo da radici comuni alle lingue neolatine, germaniche e slave
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPERANTO del Wikizionario