Le citazioni sul tema: Parola

« La parola è lo specchio dell'anima; appena un uomo parla, rivela ciò che è. »

Publilio Siro

« La parola è una chiave, ma il silenzio è un grimaldello. »

Gesualdo Bufalino

« Una parola non è la stessa in uno scrittore e in un altro. Uno se la strappa dalle viscere, l'altro la tira fuori dal soprabito. »

Charles Péguy

« Ogni parola che si pronuncia fa pensare al suo contrario. »

Wolfgang Goethe

« La parola è stata data all'uomo per nascondere il pensiero. »

Voltaire

« La parola è potere: parla per persuadere, per convertire, o per costringere. »

Ralph Waldo Emerson

« La parola non serve tanto ad esprimere i nostri bisogni quanto a nasconderli. »

Oliver Goldsmith

« Una volta sfuggita, una parola vola via irrevocabile. »

Orazio Flacco

« Perché la parola è il Verbo, e il Verbo, è Dio. »

Victor Hugo

« Le parole in determinati momenti possono essere dei fatti. »

Benito Mussolini

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario