Le citazioni sul tema: Parole

« Con le parole si possono demolire le persone. »

Francis Scott Fitzgerald

« Non esiste più grande impedimento per l'avanzare della conoscenza che l'ambiguità delle parole. »

Thomas Reid

« Le parole che uso sono parole quotidiane e pure non lo sono! / Non troverai alcun ritmo nei miei versi, alcuna magia. / Queste frasi sono proprio le tue. »

Paul Claudel

« Le parole che escono da un cuore puro non cadono mai invano. »

Mahatma Gandhi

« Le parole di Mercurio stridono dopo le canzoni di Apollo. »

William Shakespeare

« Ma i vocaboli non mutano le cose. »

Giovanni Della Casa

« Con le parole alla gente non si fa nulla. »

Don Lorenzo Milani

« Per ogni cosa ci sono due parole, una che ingrandisce e una che rimpicciolisce. »

Robert Louis Stevenson

« Le sue parole avevano creato un mondo nuovo, come tutte le parole non vere. »

Italo Svevo

« Dieci misure di parole sono scese su questo mondo; le donne ne presero nove, gli uomini una. »

Talmud

1 di 6 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario