Le citazioni sul tema: Pensare

« Non è in grado di pensare senza il suo cappello. »

Samuel Beckett

« È difficile pensare liberamente. È più facile non pensare affatto. »

Anonimo

« Non si vive per pensare, ma, al contrario, pensiamo al modo in cui riuscire a vivere. »

José Ortega y Gasset

« La fatale tendenza dell'umanità di smettere di pensare alle cose quando non sono più dubbie è la causa della metà dei suoi errori. »

John Stuart Mill

« Quando tutti pensano allo stesso modo, nessuno pensa. »

Walter Lippmann

« Cogito, ergo sum (Penso, quindi esisto). »

René Descartes

« Pensare è dire no. »

Auguste Émile

« Pensare non sta bene a una signorina. »

Richard Brinsley Sheridan

« Chi non ha niente da pensare va a cercarlo nel dizionario. »

Elias Canetti

« Pensare è sempre una cosa terribile. »

Oskar Panizza

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario