Le citazioni sul tema: Ricerca

« Se la politica è l'arte del possibile, la ricerca è sicuramente l'arte della soluzione. Entrambe sono oggetto di menti pratiche. »

Sir Peter Brian Medawar

« In ultima analisi, il fine della ricerca non è l'oggettività, ma la verità. »

Helene Deutsch

« Io vi esorto a non dare più una lira, in nessuna ricerca: la ricerca sul cancro io non la voglio più fare con i soldi dati a queste associazioni che hanno sperperato miliardi da vent'anni a questa parte. Io dovrei fare la ricerca? Dovrei dare alla ricerca quando la ricerca non esiste? Questo lo dice McMillan, un nobel, ha preso un nobel per la chimica, lo scopritore della vitamina B si è alzato vergognosamente, si è alzato e ha detto "Mi vergogno! Mi vergogno, la ricerca pura non esiste più. Esiste la ricerca finanziata dalle case farmaceutiche". Tutti i ricercatori sono azionisti delle case farmaceutiche. »

Beppe Grillo

« La ricerca è essenzialmente un poliziotto che ferma un racconto dal suo procedere. »

Brian Moore

« La ricerca di base è come lanciare una freccia nell' aria: quando fa centro, lascia un segno. »

Omer Adkins

« La ricerca è fatta di quattro cose: cervello con cui pensare, occhi con cui vedere, macchine con cui misurare, e, per quarto, denaro. »

Albert Szent-Györgyi von Nagyrapolt

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario