Le citazioni sul tema: Rispetto

« I cittadini del mondo rispettano una nazione in grado di vedere al di là dei suoi propri confini. »

John Fitzgerald Kennedy

« Un giovane, quando è a casa, dovrebbe essere rispettoso dei genitori, e, quando è all'estero dovrebbe esserlo dei più anziani. »

Confucio

« Dobbiamo rispettare la religione dell'altro, ma solo nel senso e nella misura in cui rispettiamo al sua teoria che sua moglie sia bella e i suoi figli intelligenti. »

Henry Louis Mencken

« La gente onesta ci rispetterà per i nostri meriti: il pubblico per la nostra fortuna. »

François de La Rochefoucauld

« Il rispetto può essere una forma superiore del disprezzo. »

Ugo Ojetti

« È raro che gli uomini che nutrino il massimo rispetto per le donne, godano di popolarità fra loro. »

Joseph Addison

« Niente è più piacevole del rispetto basato sulla paura. »

Detto

« Una delle cose sorprendenti a questo mondo è il rispetto che un uomo indegno ha per se stesso. »

Edgar Watson Howe

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario