Le citazioni di: Émile M. Cioran

« Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata. »

Émile M. Cioran

« Dio: una malattia dalla quale immaginiamo di essere stati curati perché nessuno ai nostri giorni ne rimane vittima. »

Émile M. Cioran

« Una civiltà è distrutta solo quando i suoi dei sono distrutti. »

Émile M. Cioran

« Il fatto che la vita non ha un significato è una ragione per vivere, l'unica in grado di darle un senso. »

Émile M. Cioran

« È vero non faccio nulla. Ma vedo passare le ore, che è molto meglio che tentare di riempirle. »

Émile M. Cioran

« Tutto ciò che può essere di buono in noi proviene dalla nostra pigrizia, dalla nostra incapacità d'agire e di eseguire i nostri piani. »

Émile M. Cioran

« La conversazione è feconda soltanto fra spiriti dediti a consolidare le loro perplessità. »

Émile M. Cioran

« Non c'è modo di provare che è preferibile essere al non essere. »

Émile M. Cioran

« Nei momenti critici una sigaretta porta più sollievo che i vangeli. »

Émile M. Cioran

« Il male, al contrario del bene, ha il duplice privilegio di essere affascinante e contagioso. »

Émile M. Cioran

1 di 4 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario