Le citazioni di: Carl Gustav Jung

« Di regola, le grandi decisioni della vita umana hanno a che fare più con gli istinti e altri misteriosi fattori inconsci che con la volontà cosciente, le buone intenzioni, la ragionevolezza. »

Carl Gustav Jung

« Il vino della giovinezza a volte non diventa chiaro con il passare del tempo, ma torbido. »

Carl Gustav Jung

« Ogni tipo di dipendenza è cattiva, non importa se il narcotico è l'alcol o la morfina o l'idealismo. »

Carl Gustav Jung

« La solitudine è per me una fonte di guarigione che rende la mia vita degna di essere vissuta. Il parlare è spesso un tormento per me e ho bisogno di molti giorni di silenzio per ricoverarmi dalla futilità delle parole. »

Carl Gustav Jung

« Un essere umano non dovrebbe crescere con certezza fino all'età di settanta oppure ottanta anni se la sua longevità non ha un significato per la specie. Il pomeriggio della vita umana deve possedere un significato suo proprio e non può solo essere un'aggiunta pietosa al mattino della vita. »

Carl Gustav Jung

« Poiché l'europeo non conosce il proprio inconscio, non capisce l'Oriente e vi proietta tutto ciò che teme e disprezza in se stesso. »

Carl Gustav Jung

« Il vero capo è sempre guidato. »

Carl Gustav Jung

« Il cervello è visto come un'appendice dei genitali. »

Carl Gustav Jung

« Se c'è un qualche cosa che vogliamo cambiare nel bambino, prima dovremmo esaminarlo bene e vedere se non è un qualche cosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi. »

Carl Gustav Jung

« Mostratemi un uomo sano di mente e lo curerò per voi. »

Carl Gustav Jung

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: negletto


Aggettivo
negletto m sing
(singolare maschile: negletto, plurale maschile: negletti, singolare femminile: negletta, plurale femminile: neglette)
persona, animale o cosa tenuta in alcun conto, in genere a causa del suo minimo valore
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce NEGLETTO del Wikizionario