Le citazioni di: Confucio

« Non preoccuparti del fatto che la gente non ti conosce, preoccupati del fatto che forse non meriti di essere conosciuto. »

Confucio

« Belle parole e una vistosa apparenza raramente sono associate alla vera virtù. »

Confucio

« In un paese ben governato la povertà è qualcosa di cui ci si deve vergognare. In un paese ben governato, è vergognosa la ricchezza. »

Confucio

« Un giovane, quando è a casa, dovrebbe essere rispettoso dei genitori, e, quando è all'estero dovrebbe esserlo dei più anziani. »

Confucio

« Non avere amici che non siano alla tua altezza. »

Confucio

« Se un uomo la mattina conosce la retta via, potrà morire la sera stessa senza alcun rimpianto. »

Confucio

« Il vero signore è simile a un arciere: se manca il bersaglio, ne cerca la causa in se stesso. »

Confucio

« Le prospettive della vita dipendono dalla diligenza; l'artigiano che vuole perfezionare la sua opera deve prima affilare i suoi utensili. »

Confucio

« Non ho mai conosciuto un uomo che vedendo i propri errori sapesse dar la colpa a se stesso. »

Confucio

« L'ignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna né stelle. »

Confucio

1 di 5 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario