Le citazioni di: Erich Fromm

« L'uomo muore sempre prima di essere completamente nato. »

Erich Fromm

« Nel diciannovesimo secolo il problema era che Dio è morto; nel ventesimo secolo il problema è che l'uomo è morto. »

Erich Fromm

« Il rivoluzionario che ha avuto successo è un uomo di stato, quello che non ha avuto successo è un criminale. »

Erich Fromm

« Lo scopo del sadismo è quello di trasformare un uomo da qualcosa di animato in qualcosa di inanimato, finché per mezzo di un completo e assoluto controllo si perde una essenziale qualità della vita: la libertà. »

Erich Fromm

« L'uomo è l'unico animale la cui esistenza è un problema che deve risolvere. »

Erich Fromm

« Le persone egoiste sono incapaci di amare gli altri ma non sono neanche capaci di amare sè stesse. »

Erich Fromm

« Viviamo in un mondo di cose e il nostro unico legame con loro è che sappiamo come manipolarle o consumarle. »

Erich Fromm

« Nel diciannovesimo secolo il problema era che Dio era morto; nel ventesimo secolo il problema è che l'uomo è morto. »

Erich Fromm

« Così come una moderna qrande quantità di produzione richiede la standardizzazione dei prodotti, il processo sociale richiede la standardizzazione dell'uomo, e quest'ultima standardizzazione è chiamata uguaglianza. »

Erich Fromm

« Gli uomini moderni vivono sotto l'illusione di sapere quello che vogliono, mentre effettivamente vogliono quello che suppongono di volere. »

Erich Fromm

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: dicotomia


Sostantivo
dicotomia f sing (plurale: dicotomie)
(filosofia) suddivisione di un concetto in due categorie distinte e opposte (per estensione) radicale divisione, separazione tra due entità, posizioni, punti di vista dicotomia tra classicismo e romanticismo (botanica) tipo di ramificazione caratterizzato dalla divisione dell'apice in due apici, ciascuno dei quali può, a sua volta, bipartirsi (astronomia) primo e ultimo quarto del ciclo lunare
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce DICOTOMIA del Wikizionario